Avbelj © ACTUALFOTO

Quattro equipaggi apriranno le danze dell’International Rally Cup al Trofeo Maremma, altrettanti saranno al via sugli asfalti veronesi del Bardolino per la Coppa Rally di Zona.

Schio (Vicenza) – 30 marzo 2022

MS Munaretto si prepara ad affrontare un fine settimana ad alta tensione mettendo in campo, nei giorni compresi tra 1 e 3 aprile, un mix di uomini e mezzi altamente competitivo.

Main event il primo evento targato International Rally Cup con la partecipazione di un poker d’assi al 46° Trofeo Maremma. Inedito inizio del campionato dalla bassa Toscana, precisamente Follonica, con una manifestazione che ha raggiunto un monte iscritti pari a 163 equipaggi e che si preannuncia terreno fertile per grandi battaglie sportive.

Parte da qui la stagione dell’asso sloveno Bostjan Avbelj, nuovamente affiancato dal fedele Damijan Andrejka, al via con una Skoda Fabia R5 EVO che promette di spingere al massimo delle sue possibilità in tutti i quattro appuntamenti a calendario. Per lui la stagione sarà focalizzata al raggiungimento del titolo, dopo un 2021 che lo ha visto protagonista ma anche bersaglio della sfortuna.

Dopo una digressione pistaiola al Motors Rally Show Pavia, gara test utile ad entrare in sintonia con l’auto, una Skoda Fabia R5 EVO, anche Marcello Razzini, con alle note Gianmaria Marcomini, torna a calcare la scena IRC. L’esperto driver di Parma, capace nella scorsa stagione di levarsi qualche bella soddisfazione cronometrica tra “Taro” e “Casentino”, scende in gara tra le prove-speciali toscane senza nascondere la volontà di ritagliarsi un ruolo da mattatore.

Abbandona la piccola 208 R2 e si mette al volante di una Skoda Fabia R5 il vicentino Williams Zanotto, alla seconda uscita con l’esperto Paolo Cargnelutti. Per lui sarà prioritario prendere confidenza con l’auto, che porta al debutto, per poi incrementare pian piano il ritmo nel corso delle quattro uscite dell’IRC.

Completa il quartetto lo scledense Enrico Molo, coadiuvato alle note da Vanessa Garbo, sul sedile sinistro di una tanto amata Renault Clio S1600, auto con cui inizia un inedito percorso di campionato dopo svariate stagioni caratterizzate da gare spot.

Un altro squadrone sarà al via del Rally Bardolino 2022, sulla sponda veronese del Lago di Garda per il secondo appuntamento con la Coppa Rally Zona 3.

Prima uscita dell’anno per l’affiatata coppia Efrem Bianco e Dino Lamonato, ancora una volta nell’abitacolo di una Skoda Fabia R5, per l’occasione in versione EVO, vettura che la scorsa stagione lo ha accompagnato più volte a podio e addirittura sul gradino più alto nel rally di casa. Per loro un solo chiaro obbiettivo: vincere.

Stessa vettura, in versione 2019, per Diego Zantedeschi e Stefano Righetti, alla seconda gara dell’anno e desiderosi di proseguire nel loro processo di crescita agonistica.

Solitario in classe S2000, con la regina delle quattro ruote motrici aspirate, la Peugeot 207, il vicentino Tiziano Panato supportato da Michele Zandonà, al via per migliorare la prestazione confezionata al recente “Colli Trevigiani”.

Chiudono il cerchio Ludwig Zugliani e Giuseppe Rota, nuovamente al via con la Renault Clio S1600 che nelle ultime due manifestazioni gli ha permesso di salire sul podio di classe.

Ufficio Stampa: MS Munaretto

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.