Menegatti © ACTUALFOTO

Alla Marca Trevigiana per un nuovo appuntamento con Carella ed il CIRA, seguito da Bianco, Costenaro e Menegatti in lizza per la classifica CRZ; completano la compagine Panato, Zigliani, Frare e Bernardi. Sul fronte corso il portacolori scledense sarà Leca al Rallye National Aiacciu.

Schio (Vicenza) – 14 giugno 2022

Questo fine settimana i riflettori si accendono sulla grande classica del trevigiano, il Rally della Marca, giunto alla 38° edizione, appuntamento, al quale MS Munaretto si presenta con ben otto equipaggi, valido per il tabellone del prestigioso Campionato Italiano Rally Asfalto.

Quattro le Skoda Fabia R5 schierate per l’occasione: ben tre nella massima configurazione EVO per Andrea Carella/Luca Guglielmetti, Efrem Bianco/Dino Lamonato e Giovanni Costenaro/Elia Pietro Ometto, oltre ad una versione 2019 per Paolo Menegatti/Stefano Tiraboschi.

Carella si presenta sul percorso trevigiano con il coltello tra i denti dovendo riscattare le ultime due partecipazioni che lo videro fermarsi anzitempo e, soprattutto, con l’obbiettivo di imprimere nuovo slancio alla propria stagione nel CIRA, fino ad ora poco conforme alle aspettative.

L’appuntamento sugli asfalti attorno Conegliano si configura anche come giro di boa della Coppa Rally di Zona, e vedrà sfidarsi, senza esclusione di colpi, il trittico Bianco, Costenaro e Menegatti. Bianco, grande conoscitore della kermesse nella quale ha più volte assaporato il gradino più alto del podio nella classe R5, si candida di diritto alla vittoria nell’assoluta; ambizioni da parte alte della classifica anche per Menegatti, riuscito in due edizioni del “Marca” ad aggiudicarsi l’argento nella classe S1600, ed ora pronto a regalarsi una bella soddisfazione con l’R5 ceca. Percorso inedito per il giovane Costenaro, diviso in questa stagione tra vetture storiche e moderne, alla ricerca di una performance che gli permetta di accrescere il proprio monte punti nella classifica CRZ.

Torna alla guida della regina delle quattro ruote aspirate, la Peugeot 207 S2000, il vicentino Tiziano Panato, con alle note Michele Zandonà, desideroso di ritagliarsi un buon piazzamento sul finale.

Pronte per la battaglia anche due Renault Clio S1600, una per Ludwig Zigliani ed un’altra per Luca Frare, coadiuvati rispettivamente da Giuseppe Rota e Sara Montavoci. Per entrambi i driver l’obbiettivo primario sarà l’alloro di classe.

Completa lo schieramento Enrico Bernardi, affiancato da Fabio Lazzarotto, impegnato a sgomitare tra il folto gruppo di Peugeot 208 R2 al via, ricercando da prima un feeling con la nuova vettura e conseguentemente un piazzamento che faccia dimenticare il ritiro della scorsa edizione.

Un ultimo equipaggio, composto da Nicolas Leca e Gregory Simonetti, sarà infine impegnato nel 1° Rallye National Aiacciu Corsica Suttana. La coppia porterà in gara sul suolo corso una Peugeot 208 Rally4, con la quale cercheranno di ritagliarsi un solido appagamento.

Ufficio Stampa: Ufficio stampa

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.