Il personaggio rallistico di oggi è Vanda Geninatti grande navigatrice attiva soprattuto negli anni 90′ e fino a pochi anni fa,tra gli altri è stata al fianco di Liatti e Cantamessa.

Tutte le info sulla sua carriera le trovate nella pagina del forum a lei dedicata QUI

Ecco come ci ha risposto…

 

  • Da dove nasce la Tua passione per i rally?

“Non c’è un motivo scatenante, ovviamente la passione per le auto, per i fari nella notte per curiosità …..ma credo soprattutto per aver avuto amici che “militavano” nell’ambiente, e che mi hanno “abbandonata nel prati” per intere nottate a vedere le auto durante le ricognizioni;esatto: le ricognizioni!! Poiché MOLTI anni fa si potevano effettuare le ricognizioni con le auto uguali alle macchine di gara (roll-bar, fari e adesivi compresi).”

  • Un episodio curioso o particolare?

“Curioso?? ….direi da cretinetti!!Presentarsi alla partenza del rally… SENZA tuta, casco, scarpe e calzini…Per fortuna che “gli amici” hanno portato TUTTO il materiale prima della prima prova!!(Rally Proserpina – 1982 – Finali di Campionato Italiano)”

  • Una gara che ti ha esaltato?

“FORTUNATAMENTE ce ne sono molte…. ricordo con MOLTO piacere:

Rally di Udine (Alpi Orientali) del 1998, a fianco di Luca Cantamessa…..che bei traversi!!!

Rally San Marino, a fianco di Andrea Dalla Villa ….che salti!!!

Rally Valleè, a fianco di Piero Liatti…..che bella vittoria!!

Rally Targa Florio, a fianco di Anna Cambiaghi….che “bei tempi” in tutti i sensi

Rally di San Remo, a fianco di Andrea Navarra….una gara che non dimenticherò mai!!”

  • Rimpianti?

“Di non aver imparato l’inglese….FORSE mi avrebbe aperto “più porte dal lato destro” “

  • Una macchina?

“A112…perché il primo amore non si scorda mai

Renault Megane Kit…..perché anche la “sofferenza” fa parte della vita

Subaru WRC….perché quado s’invecchia è necessario “stare comodi” !!”

  • Mai avuto paura? C’era qualcosa in particolare che non amavi?

“No, non credo che si tratti di paura…anzi…credo che quando metti il casco…ti leghi…e azioni il cronometro ognuno di noi si senta “immortale”….Non amo le interviste (..heheheh) e le ricognizioni !”

  • La Tua migliore stagione?

“T U T T E”

  • Il navigatore e’ la “mente” dell’equipaggio mai usato uno stratagemma o un invenzione per uscire da una situazione delicata?

“Si si si… certo che si….la volete sapere?????
Eravamo in lotta per il primo posto assoluto, era fondamentale “girare le gomme” …MA non c’era il tempo sufficiente,abbiamo provveduto ugualmente….ma arrivati (a manetta) al c.o. era ovvio che, anche se per pochissimi secondi, avrei pagato al c.o.,così…mi sono “lanciata a pelle d’orso” sul tavolino facendo cadere tutti i fogli, matite, cronometri…e nella concitazione generale…sono riuscita a confondere tutti i presenti…eee….non ho pagato!”

  • Cosa ne pensi dei rally attuali? Li segui?

“Penso quello che pensa il 99,9% delle persone dell’ambiente: NON SONO PIU’ QUELLI DI UNA VOLTA…Altrettanto credo che ANCHE NOI …non siamo più quelli di una volta.Attualmente non posso affermare di “seguire i rally” (inteso come prove speciali) …seguo gli amici che seguono i rally!”

  • Soluzioni per migliorare la disciplina?

“Non ho la competenza e le capacità per dare delle soluzioni,penso però che le auto attuali siano troppo performanti per correre su strade “normali” e che i piloti (NON fraintendetemi) non possono più “imparare” come ai nostri tempi.Ci sono troppe gare….quasi quanti sono i candidati per le elezioni politiche!!!
Inoltre dovrebbe rientrare nei rally un costruttore nazionale!!
Un saluto agli utenti di rally.it”

 

intervista realizzata da Marco Bonini per Rally.it