Il personaggio rallistico di oggi è Mariagrazia Vittadello copilota di spicco degli anni 70′-90′ è stata al fianco di Anna Cambiaghi , Paola Alberi,Pierangela Riva e Elisabetta Tognana tanto per citarne alcune;è socia fondatrice di “Le Signore del Rally” nonche’ presidente del “Veneto Rally Club”; per conoscere in dettaglio la carriera di Mariagrazia vi rimando alla pagina del forum a lei dedicata QUI

  • Cosa ne pensi dei rally attuali? Li segui?

“Li seguo saltuariamente.
Ahimè..da vecchietta,li trovo troppo legati alla tecnologia,senza la parte umana e con quel pizzico di avventura che invece negli anni “anta” si viveva.
Preferisco gli storici,che sono rimasti più simili a quelli dei miei “tempi”.”

  • Soluzioni per migliorare la disciplina?

“Meno tecnologia,meno costi,permettere ai giovani,di avvicinarsi magari con formule economiche.”

  • Una gara che ti ha esaltato?

“Sinceramente ogni rally ti esalta,perché ognuno rimane a se stante.Ognuno mi ha dato qualcosa..ma se proprio vogliamo fare “il”nome… Montecarlo ‘79”

  • il Rally e’ un ambiente tradizionalista,Voi ragazze come vi trovavate?C’era diffidenza?

“Adesso di “ragazze” ce ne sono e parecchie,magari non nel sediolo di sx,purtroppo, ma di navigatrici ad un ottimo livello ce ne sono.
Era più facile avvicinarsi,ma più difficile farsi rispettare . Bisognava impegnarsi molto di più per essere,non dico ,considerate alla pari,ma almeno non trattate come oche.”

  • Rimpianti?

“Certo,non essere riuscita farlo diventare il mio lavoro.
I rally rimangono sono stati la parte più importante della mia vita,mi hanno fatto crescere anche come maturità.”

  • Una macchina?

“Che domanda…..fortemente “Stratos”!!!!!!”

  • Mai avuto paura? C’era qualcosa in particolare che non amavi?

“Non ho mai avuto paura.
Non amavo,pensa te,una curva del Rally della Lana….che non capivo mai quando finiva e mi faceva girare la testa!
Scherzo naturalmente,ma quella mi è rimasta impresso. Cmq,mai avuto paura
E non c’era nulla che non amavo,nemmeno le ricognizioni che invece mi piacevano.”

  • La Tua migliore stagione?

“Ogni campionato mi ha dato qualcosa(come ogni gara)il ’78,mio primo vero campionato- il ‘79,primo campionato vinto-l’85,campionato in Peugeot ufficiale
E l’ultimo nel 2000,mio ultimo campionato premiato dalla vittoria.”

  • Sei attiva sia con il “Veneto Rally Club” che con “Le Signore del rally”,progetti?

“Col Club,lo sento,umilmente,una mia creatura e naturalmente lo amo,lo scopo di avvicinare gli appassionati e i giovani(ci stiamo,piano piano riuscendo).
Le Signore,quella di portare avanti la presenza femminile nei rally,ma questo è un progetto molto impegnativo a lunga scadenza,anche se di idee ce ne sono,e non poche.”

  • Un episodio particolare o curioso?

“Ce ne sono,ma sinceramente raccontarle,in quattro e quattrotto…..non è semplice.
Infine saluterei gli utenti di rally.it.
Continuate a seguire e amare questa meravigliosa disciplina!
grazie di avermi dato lo spazio di raccontarmi un po’ e così ricordare dei momenti davvero importanti per me.”

 

intervista realizzata da Marco Bonini per Rally.it